Zen

...Noi non siamo i nostri corpi ,noi siamo COSCIENZA INFINITA , Tutto Ciò che E’, un invisibile campo di energia all’interno del quale esistono i “mondi” e nessuno. Noi siamo l’oceano, Consapevolezza Infinita , ma crediamo di non essere altro che una piccola,incapace,insignificante gocciolina. Si tratta di un livello di coscienza che SA di essere OGNI COSA. E’ il TUTTO consapevole di sé. Pensate alla differenza tra una gocciolina di acqua e l’oceano, la goccia simboleggia il senso di divisione , l’IO individuale,scollegato da qualsiasi altra cosa . Ma ,rimettete quella goccia nell’oceano, dove finisce l’oceano e inizia la goccia? Non esiste un inizio e non esiste una fine perché tutto è UNO. A QUEL LIVELLO NON ESISTE UN “NOI” …SOLO UN IO INFINITO. In effetti,ogni cosa è conscia; è diverso solo il livello di consapevolezza .Il nostro “mondo fisico “ è soltanto una delle innumerevoli lunghezze d’onda,frequenze o dimensioni ,il nostro corpo è il veicolo che permette alla nostra Consapevolezza Infinita di fare esperienze in questa dimensione.
Le persone che hanno avuto esperienze di pre-morte ,al momento del loro “decesso” e quindi del loro ritorno alla vita , parlano di essere state in un luogo di beatitudine e amore nel quale non provavano emozioni,che invece percepivano quando erano nel loro “corpo fisico” . Non è che in questo stato privo di emozioni si sia freddi e insensibili; in effetti è proprio l’opposto ,direi. Si prova un amore indescrivibile. Sono le emozioni di tipo umano a non essere più presenti . I pensieri e le emozioni provengono dal livello di percezione biologico (informatico - umano). Molte persone soffrono di ciò che io definisco “dipendenza emotiva” ,nel senso che diventano dipendenti dalle sostanze chimiche che vengono rilasciate dai differenti stati mentali ed emozionali. Può trattarsi di una dipendenza dalle sostanze chimiche prodotte dalla depressione,o dall’inquietudine, oppure dalla scarica adrenalinica che viene dalla competizione o dal pericolo. Queste persone manifestano costantemente delle esperienze ,per lo più a livello subconscio,che procurano loro una “iniezione” di una droga emozionale a scelta. Guardate in che modo viviamo le nostre vite ,in ogni parte del mondo . Lo facciamo attraverso le reazioni emotive. Spessissimo non è coinvolta alcuna coscienza, come invece accade nel caso della Consapevolezza Infinita.
A livello di Consapevolezza Infinita non siamo né maschi né femmine,ma l’equilibrio di entrambi. Non è che dobbiamo negare di essere uomini o donne , si tratta solo di comprendere che tutto questo non è ciò che siamo ,ma ciò di cui stiamo facendo esperienza. Noi siamo Consapevolezza Infinita che fa esperienza di questa realtà attraverso il corpo. Tutto deriva dalla coscienza . La coscienza è il fondamento della vita ,e la vita riguarda principalmente la compassione ,l’empatia e l’amore. Noi abbiamo bisogno di disimparare ciò che siamo stati manipolati a credere . La mente non è la strada che conduce all’illuminazione ,ma la barriera a essa. Cognizione e conoscenza non sono la stessa cosa - una è la mente ,l’altra è coscienza(Consapevolezza Infinita).Alcuni la chiamano INTUIZIONE o “SEGUIRE IL CUORE” ed è una condizione che deriva da un livello di consapevolezza ben più elevato di quello che normalmente abbiamo a disposizione in questa realtà. Non abbiamo bisogno di imparare;abbiamo bisogno di ricordare - ricordare chi siamo .Una volta che ci apriamo al sapere intuitivo ,e non esclusivamente al pensiero intellettuale ,ogni cosa cambia.
Una mente aperta è in grado di aprire le porte e canali ed espandersi ,fino a connettersi coscientemente alla Consapevolezza Infinita .Ampie parti del nostro cervello sono state bloccate in modo da farci percepire soltanto una gamma limitata di ciò che c’è da vedere e da sapere. David Shainberg ,uno psichiatra dell’Istituto di Psichiatria “William Alanson White of Psychiatry ” di New York afferma che i pensieri sono vortici di energia che possono diventare fissi e rigidi. La paura chiude i canali dei chakra impedendoci di prendere coscienza di ciò che accade “intorno a noi” e aumenta la densità dei nostri campi di energia. Ovviamente questo ci disconnette dalle energie vibrazionali superiori legate a una percezione più elevata. Quando i pensieri sono rigidi e lo stato vibrazionale è lento ,come nel caso della paura ,i nostri campi di energia diventano più densi e questo crea uno “sbarramento“ alla Consapevolezza Infinita.( vedete le ricerche di Masaru Emoto- una sconvolgente conferma dell’effetto che i pensieri ,le emozioni e le parole hanno sul corpo e sul mondo). Noi siamo tutto ciò che è sempre esistito ,esiste ed esisterà. Piuttosto , l’essere stati, l’essere adesso e l’essere in futuro sono tutti parte del medesimo ADESSO e noi SIAMO tutti quell’ADESSO… Percepire ORA fa si che il nostro obiettivo si manifesti ORA.
Quando iniziamo a identificarci con la Consapevolezza Infinita ,le divisioni tra di noi iniziano a cadere non appena vediamo che non esiste un “noi” ,ma soltanto un “Io” Infinito in tutte le sue uniche espressioni. Stiamo lottando contro noi stessi mentre crediamo di lottare contro altri e il conflitto globale è semplicemente un abuso contro noi stessi. Possiamo scegliere di smettere di usare il potere contro gli altri . Le persone sicure di sé non hanno bisogno di dominare sugli altri. Perché dovrebbero? Non hanno bisogno di provare che sono forti , o di successo attraverso degli atti simbolici esteriori come vestire uniformi, assumere titoli o assicurarsi una posizione. Non hanno bisogno di conferme da altri su ciò che hanno fatto ,perché sono già in pace con se stesse… Tutto è pura energia condensata a bassa vibrazione;noi siamo tutti una coscienza che sperimenta se stessa soggettivamente.
(La guida di David Icke alla cospirazione globale – David Icke)
I luoghi sacri
Nei miti e nelle leggende di ogni cultura vi sono cosi tante splendidi verità nascoste tra simboli e metafore! Noi possiamo anche essere in grado di parlare di campi di energia , di elettromagnetismo e di computer ,per esempio ,ma gli antichi dovevano descrivere le loro credenze attraverso la cultura del loro tempo. Noi riusciamo a spiegare come il campo vibrazionale di una montagna interagisca con il campo energetico umano per portare una “ trasformazione spirituale “ ma come avrebbero potuto gli antichi,o anche chi viveva soltanto un centinaio di anni fa ,utilizzare termini del genere? Essi potevano parlare del Dio Montagna o del Grande Spirito o narrare la leggenda dell’Aquila dalla Montagna che vola nel cuore delle persone. Quando non riusciamo a capire la parabola della natura presente in molti miti ,possiamo considerare questi ultimi come strane credenze di popoli primitivi . E talvolta ,si,è vero ,ma di certo non sempre. Spesso si dice che queste montagne sacre siano vie di accesso o passaggi interdimensionali attraverso cui le “entità spirituali” ,solitamente percepite nelle leggende come “ gli dèi ” ,possono entrare e uscire da questa realtà.
Il sistema dei meridiani nell’essere umano è un “circuito”,attraverso il quale fluisce il chi ,l’energia e la Terra possiede una rete simile di meridiani o ”linee temporanee”che trasportano la loro energia chi – ovvero informazioni. Come nel corpo umano , la Terra possiede i punti dell’agopuntura lungo queste linee temporanee in cui il flusso può essere regolato e, nei punti in cui le linee si intersecano tra loro si crea un vortice di energia o “chakra”. Quando molte linee s’incontrano il vortice è assai potente. Sono questi i “centri di forza” di cui si parla nell’antico e moderno folclore ,ed è lì che coloro che detengono la conoscenza ubicano i grandi templi, i cerchi di pietra come Stonehenge e Avebury , le piramidi e altre straordinarie creazioni. Si è osservato che queste meravigliose strutture del mondo antico sono allineate geometricamente l’una all’altra in tutto il pianeta. Come hanno fatto questi popoli “primitivi”? Be’ ,non è affatto un mistero. Il reticolato di energia della Terra è un sistema geometrico e,quindi ,se poni i tuoi templi o i tuoi cerchi di pietra su questo reticolato ,anch’essi risulteranno , per definizione geometricamente allineati.
Tutto questo mi riporta alle montagne , le montagne “sacre” delle leggende che nel reticolato sono ubicate nei punti principali dei vortici dove l’energia è cosi potente e concentrata da potersi connettere ad altre dimensioni attraverso i cosiddetti wormholes ,e da permettere a entità ultra dimensionali di passare da un mondo all’altro. Si dice che il monte Shasta è il luogo “ove Cielo e terra s’incontrano”. L’origine di tali credenze si comprende nel momento in cui il quadro generale prende forma , e non si tratta solo dell’altezza della montagna in sé. Considerato questo retroterra , non c’è da sorprendersi se tutte le leggende più importanti delle tribù di Nativi Americani della zona settentrionale della California riguardano il monte Shasta, e che esso oggi sia punto di interesse per coloro che ,come me,rimangono meravigliati dinanzi alla sua bellezza e al suo spirito. Le persone che considerano il mondo soltanto in termini fisici – ciò che “vedi” è ciò che esiste – non comprenderanno un concetto del genere. Per loro è folle che una montagna possa avere uno spirito. Quando ci si rende conto che la “montagna” ,come ogni altra cosa , è una energia , una coscienza , allora una “montagna” può essere non soltanto un centro di forza , ma anche un centro di saggezza – specialmente se in quel punto s’incontrano cosi tante linee di informazioni . E’ questa la consapevolezza emergente che sto vedendo tra coloro i quali sono pronti a ricordare che “umano” , “lupo” , “albero” o “montagna” sono UNA COSA SOLA, l’UNO . Una coscienza ,un cosmo ,una infinità.
(La guida di David Icke alla cospirazione globale – David Icke)

 Il fascino del giardino zen
clicca sopra per ingrandire e leggere

..."L'arte dei giardini in oriente,insegna che vivere in stretto contatto con le bellezze della natura,aiuta a ricevere influssi divini e benefici.Il feng shui sostiene che un giardino equivale all'abito della casa ,se è un buon giardino equilibrato ed armonioso posto vicino allo spazio domestico influisce positivamente sul flusso dell'energia entrante. Al contrario di ciò che avviene per il giardino occidentale (giardino mediteraneo,inglese,francese ecc ) dove la natura viene regolarizzata e modificata,nel giardino orientale la natura deve essere spontanea, nulla deve sembrare modellato dalla mano dell'uomo. Rocce,acqua,vegetazione devono essere attentamnte scelte e disposte per dare all'osservatore il senso di stabilità,sicurezza e armonia..."

Posso aiutarvi a creare dei piccoli spazi per abbellire angoli esterni o interni della vostra proprietà , rispettando i vostri gusti e la vostra personalita' , giardini di contemplazione per ritrovare la gioia di abitare la vostra casa... 

Scopri i profumi Balaj

Aura Om - il profumo che purifica portando Benessere

  E' disponibile la nuova Fragranza  Twin Flame Per acquistare vai su  Gabriela Balaj - Official Shop -      I 5 Elementi ...

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it NOTA IMPORTANTE: E’ possibile ripubblicare qualsiasi articolo nelle vostre pagine web, nelle vostre newsletter, nei vostri e-book o in altre vostre pubblicazioni soltanto assicurandovi che l' articolo sia riprodotto, anche parzialmente, senza alcuna modifica sostanziale, includendo il nome dell’autore e il link website. E' vietato ritagliare le foto o cancellare le scritte sopra le immagini. Grazie

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leggi tutti gli articoli di Gabriela Balaj su questo blog